4/4/2019

ASPETTANDO HOST 2019… ALLA F.LLI PERIN UN BIENNIO IN CONTINUO SVILUPPO!

La grande kermesse di HOST 2019 è ormai alle porte e alla F.lli Perin, forti di una serie di successi che hanno portato l’azienda a inanellare nell’ultimo triennio un significativo + 26% nel volume d’affari, ci si prepara allo sviluppo del nuovo concept che rappresenterà l’anima e il futuro della dinamica azienda trevigiana.

Quale migliore occasione, dunque, raggiunte le 59 candeline di storia aziendale, per fare il punto con Monica e Cinzia Perin sull’identità e sulla maturità aziendale raggiunta?

Monica Perin, di recente eletta Vice Presidente dell’Associazione Artigianato Trevigiano, chiaro segno di una particolare attenzione alle dinamiche di sviluppo di tutto un territorio, pone da subito l’accento sulla qualità della vita in azienda che si è trasformata in migliori oggettive performance.

web_foto-1

Sull’onda di un successo sempre più internazionale, negli ultimi due anni abbiamo aumentato l’organico di almeno 20 nuovi collaboratori e questo ci ha costretti a pensare alla nostra azienda come a una comunità che deve vivere con la piena soddisfazione dei suoi “cittadini”… come fosse una piccola città abbiamo ristrutturato “quartieri e viabilità” che per noi vuol dire la disposizione delle diverse isole produttive, i magazzini in entrata e in uscita, i flussi delle merci e delle persone… tutto questo si è trasformato in maggiore sicurezza, maggiore produttività e maggiore benessere per tutti!

RegDopo HOST 2017 – le fa eco la sorella Cinzia – e il forte incremento della produzione che ne è derivato, abbiamo capito subito che dovevamo cambiare approccio. E così, dopo la Certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità ISO 9001:2015 abbiamo fortemente voluto aumentare gli standard qualitativi interni all’azienda al punto da meritare il Certificato del Sistema di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro BS OHSAS 18001:2007.

Un risultato che premia non solo la nostra idea di “qualità del prodotto” ma anche e soprattutto la nostra idea di “qualità della vita” in azienda.

Walter Filippin, dal 2016 CFO dell’azienda, pone l’attenzione sull’importanza che riveste, per un’impresa dalla forte connotazione storico-familiare, il passaggio a una gestione “aperta ai manager” e alle teorie che hanno fatto grande l’industria internazionale.

Ho voluto sperimentare concetti ormai divenuti, per un’azienda moderna, dei veri e propri classici fondativi e che si originano, negli anni ‘40 del secolo scorso, in Giappone, con quello che è ormai universalmente riconosciuto come il Toyota Production System (TPS), acronimo oggi ri-tradotto in Thinking People SystemNoi, professionalmente, appartiamo alla generazione “Lean” cioè a quel modo d’intendere un’azienda non come un’entità statica ma come un organismo vivente fatto di gruppi di persone che devono essere costantemente coinvolte nei processi di miglioramento collettivo.

web_foto-3

Nel “Lean management” tutti devono essere coinvolti come protagonisti consapevoli: dalla proprietà, ai dirigenti agli operatori… e così tutti, alla F.lli Perin, hanno ormai appreso il significato della parola giapponese Kaizen: Kai (cambiamento) e Zen (meglio). In Giappone è una vera e propria filosofia di vita che corrisponde all’osservazione quotidiana e alla flessibilità attiva e che determina, in una persona come in un’azienda, un virtuoso processo del cambiamento verso il meglio, fatto di tanti piccoli passi quotidiani, organici, collettivi e soprattutto condivisi con orgoglio da tutti.

Un processo evolutivo delle coscienze, ancor prima che delle strutture – precisa Monica Perin – che ha trasformato radicalmente il nostro concetto di azienda e che trova oggi nella My Academy di Gianni Simonato, gruppo svizzero per lo sviluppo e l’accelerazione, un vero e fidato partner dei prossimi successi.

Vanni Baù, Technical Manager, con orgoglio ci guida in visita alla F.lli Perin, azienda che conosciamo da anni ma che, ora, effettivamente, ci appare decisamente rinnovata.

Abbiamo completamente ristrutturato la logistica dei flussi produttivi – esordisce il nostro Cicerone – ottimizzando i tempi produttivi, riducendo i tempi morti, aumentando l’efficienza del magazzino materia prima… abbiamo implementato l’Ufficio Tecnico e di Programmazione così come quello Logistica per la ricezione e la spedizione delle merci migliorando così sensibilmente il Controllo Qualità in entrata e uscita…

web_foto-5_dett

Senza questa evoluzione di Sistema, non avrebbero avuto senso gli importanti investimenti in tecnologia degli ultimi tre anni come la nuova Saldatrice al Plasma per la linea “pentolame”, la saldatrice e la smerigliatrice automatiche per la linea “lavelli”, la copertura WiFi di tutta l’area aziendale per la perfetta connettività fra macchine e operatori, i sistemi di rilevazione a bordo macchina per la totale tracciabilità dei flussi produttivi fino al Laser Mitsubishi ML3015eX – F40 Fibra con sistema automatico di movimentazione “carico-scarico” di ultima generazione, primo in Europa per le soluzioni applicate.

foto-4-b

E’ una macchina avveniristica che ci darà tante soddisfazioni – continua il Technical Manager cominciando a mostrarci alcuni particolari – a partire dalla testa di taglio “Zoom Head” che, grazie a lenti ottiche sigillate ermeticamente, ci garantisce precisione, velocità e flessibilità fino al sistema CAD-CAM su piattaforma Jet-Cam Suite e controllo D-Cubes che permette una totale interfaccia digitale con il “Sistema azienda 4.0”… il Laser Mitsubishi Fibra è un vero e proprio gioiello che aprirà le porte della F.lli Perin alla ricerca e ai mercati più performanti!

foto-4-c

Tutti questi investimenti sono serviti – riprende Cinzia Perin che, all’interno dell’azienda, coordina il Reparto Produzione – a dare continuità e concretezza produttiva alle novità presentate a HOST come ad esempio la “Vasca Brasiera” che ora produciamo con una gamma che va dai 40 ai 250 litri di capacità e con cui abbiamo consolidato mercati per noi importantissimi come l’Europa e il Nord Africa.

Aver raggiunto il traguardo del controllo totale del Ciclo Produttivo, senza dover ricorrere a terzisti e a fasi lavorative in outsourcing, ci ha permesso un significativo aumento della qualità, una maggiore varietà di materiali utilizzati (dal satinato, al sabbiato, al lucido con finitura BA) col risultato di una maggiore flessibilità rispetto alla concorrenza e una capacità “di ascolto” delle esigenze della clientela prima impensabile!

foto-7-dett

La F.lli Perin, nata nel 1960 dalla piccola azienda artigiana di nonno Giovanni, è ora giunta alla terza generazione con l’ingresso ufficiale di Georgia che, dopo i primi passi mossi proprio a HOST 2017 e forte di una predisposizione per lingue e relazioni, si occupa ora con successo dello sviluppo dei mercati esteri.

Certo! Due anni fa ero come un anatroccolo appena uscito dal guscio ma è stato appassionante riuscire a cogliere tutte le occasioni che una grande fiera come HOST ti “mette sul piatto”. Assieme a mia zia Cinzia e a Giulia, la nostra collaboratrice, abbiamo dato un forte incremento al mercato tedesco, a quello inglese e a quello medio-orientale. E’ stato entusiasmante avere la responsabilità delle nuove missioni commerciali a Dubai, Barcellona e Amburgo, solo per citare le ultime.

Però la cosa assolutamente più divertente è stata portare in azienda la mentalità “social” di noi giovani per cui ora, in sala riunioni, fa bella mostra un moderno sistema per video conferenze e io tratto con i clienti esteri usando WhatsApp e LinkedIn!

Comunque, come in tutti gli altri settori aziendali, anche nel comparto commerciale estero che seguo, siamo costantemente impegnati in corsi di formazione, a partire dal perfezionamento linguistico fino a quello normativo, per essere sempre pronti al confronto con un mercato sempre più difficile e competitivo.

web_perin-6

Se a HOST 2017 le parole chiave con cui abbiamo costruito la nostra “linea della comunicazione” erano CREATIVITA’, RICERCA e CULTURA – concludono Monica e Cinzia Perin – possiamo sicuramente anticipare che HOST 2019 segnerà il passaggio dal LOCALE al GLOBALE, come elemento identificante un percorso di maturazione aziendale divenuto ormai inarrestabile per il quale vogliamo ringraziare tutti i nostri collaboratori e che, vedrete, porterà in Fiera molte, spettacolari e anche “gustose”, novità!

 mauro zardetto

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni